Skip to main content
Novità e Annunci

Malaria, un viaggio nel tempo e nello spazio

By Novembre 18, 2020#!31Sab, 04 Dic 2021 00:18:54 +0000p5431#31Sab, 04 Dic 2021 00:18:54 +0000p-12+00:003131+00:00x31 04am31am-31Sab, 04 Dic 2021 00:18:54 +0000p12+00:003131+00:00x312021Sab, 04 Dic 2021 00:18:54 +000018121812amsabato=706#!31Sab, 04 Dic 2021 00:18:54 +0000p+00:0012#Dicembre 4th, 2021#!31Sab, 04 Dic 2021 00:18:54 +0000p5431#/31Sab, 04 Dic 2021 00:18:54 +0000p-12+00:003131+00:00x31#!31Sab, 04 Dic 2021 00:18:54 +0000p+00:0012#No Comments

Malaria, un viaggio nel tempo e nello spazio

This video has English subtitles

Sono passati cinquant’anni da quando l’OMS ha dichiarato l’Italia Paese libero dalla Malaria, il 17 novembre del 1970. Per questa occasione l’Istituto Superiore di Sanità ha prodotto un documentario in collaborazione con l’Università Sapienza, a partire dai testi di Pietro Alano.

“Malaria, un viaggio nel tempo e nello spazio: dialogo impossibile tra due malariologi, in Italia e in Africa, a 100 anni di distanza.”

Si tratta di un colloquio tra il malariologo italiano Giovan Battista Grassi, interpretato da un ricercatore ISS, nello studio di Grassi (presso il Museo di anatomia comparata della Sapienza) e un ricercatore in Africa, Umberto D’Alessandro, Direttore dell’Unità Gambia per il Medical Research Council, UK. Il misterioso viaggio nel tempo avviene varcando la porta del Museo dell’ISS. Il confronto tra i due ricercatori, in Italia nel 900 e in Africa oggi, consente di incuriosire il pubblico su problematiche ancora attuali in Africa e da noi risolte nel secolo scorso, evidenziando il ruolo e l’impegno dei ricercatori di ieri e di oggi su un grande problema di sanità pubblica, ed è l’occasione per celebrare i 50 anni da quando l’OMS ha dichiarato l’Italia paese libero dalla malaria

Il documentario è prodotto nell’ambito del Progetto per la Valorizzazione del patrimonio storico artistico e culturale dell’ISS.

Dona amore

Rispondi

it_ITItaliano